Contributi Toscana - PISA

Rispondi
Avatar utente
allori damiano
Junior
Junior
Messaggi: 59
Iscritto il: venerdì 31 ottobre 2008, 21:19
Attività svolta: Fornitore di impianti
Nome e cognome: damiano allori
Località: firenze
Contatta:

Contributi Toscana - PISA

Messaggio da allori damiano »

Per incentivare la realizzazione di investimenti in impianti produttivi, attrezzature, arredi, macchinari, software di nuova fabbricazione e l'avvio di nuove attività imprenditoriali nella provincia di Pisa, la Camera di Commercio di Pisa eroga contributi a favore delle imprese di piccola dimensione.
I contributi sono a fondo perduto, saranno assegnati dietro presentazione di domanda da parte dei soggetti beneficiari  fino a concorrenza dello stanziamento previsto dal bando.
Beneficiari
Possono beneficiare dell’intervento camerale tutte le imprese aventi la sede o unità locale oggetto dell’investimento nella provincia di Pisa, attive ed in regola con la denuncia di inizio attività al Rea della Camera di Commercio di Pisa e con il pagamento del diritto annuale;
Investimenti ammissibili
Gli interventi ammessi a contributo sono:
acquisto di beni strumentali nuovi quali  macchinari, impianti produttivi, attrezzature, macchine operatrici di cui all’art. 58 del codice della strada, hardware e software.
Sono ammessi gli arredi, ma esclusivamente per imprese che esercitino in via prevalente attività nel settore del commercio e pubblici esercizi o attività di servizi alla persona  servizi alle imprese.
I  mezzi di trasporto strettamente strumentali all’esercizio dell’attività escluse le autovetture e gli
autoveicoli per trasporto promiscuo, come definite dall’art. 54 del codice della strada punto 1
lettera a) e c) . Esclusivamente per le attività nelle quali il mezzo di trasporto sia lo strumento
principale con il quale si svolge l’attività sono ammesse anche le autovetture e gli autoveicoli
per il trasporto promiscuo (es. taxisti, trasporto disabili, commercio ambulante, agenti e
rappresentanti di commercio ecc.). Non sono ammesse le tasse e gli altri costi per la messa su
strada.
Sono ammessi i costi di installazione, montaggio e allacciamento.
Non sono ammessi i costi connessi ad opere murarie o impianti generali.

Sono ammessi investimenti acquistati o da acquistare direttamente o mediante leasing a partire dal 01/01/2011.
Agevolazioni
L’intervento della Camera di Commercio consiste in un contributo a fondo perduto nella misura
pari al 10% delle spese. È prevista una maggiorazione del 5% sulla percentuale di cui sopra in caso di imprese femminili o giovanili.
Il contributo concesso a valere sul presente bando non potrà, in ogni caso, superare l’importo di € 10.000 per ogni singola impresa elevato a 15.000,00 per nuove imprese.
Damiano Allori

Rispondi